07 ottobre 2010

la Società dello Spettacolo


"Lo dico sinceramente: non considero niente di più feroce della banalissima televisione"

Pier Paolo Pasolini


6 commenti:

reboman ha detto...

How to aquire death
in the morning show
TV death which the child absorbs

(rock words, Jim Morrison)

onan ha detto...

Credo avesse ragione. Ma a me è piaciuto.

paolo ha detto...

Credo che ormai sia parte del gioco: se si va in televisione per far ritrovare la propria figlia, alla fine succede che sempre in televisione ti dicano che tua figlia è stata trovata morta. Il problema è nel limite della riservatezza, ma per riflettere su questo bisognerebbe andare più a monte (rispetto alla comunicazione in diretta in sé, non mette più a disagio che tutti ripropongano a destra e a manca l'immagine impietrita della madre che riceve la notizia, ad esempio?)

paolo ha detto...

Credo che ormai sia parte del gioco: se si va in televisione per far ritrovare la propria figlia, alla fine succede che sempre in televisione ti dicano che tua figlia è stata trovata morta. Il problema è nel limite della riservatezza, ma per riflettere su questo bisognerebbe andare più a monte (rispetto alla comunicazione in diretta in sé, non mette più a disagio che tutti ripropongano a destra e a manca l'immagine impietrita della madre che riceve la notizia, ad esempio?)

onan ha detto...

Paolo: esattamente. La diretta mi è piaciuta, anche perchè inevitabile conseguenza di ciò che dici. Il post diretta è "nera noia" tra lo Spazio Aoerto e il moralismo.

leo ha detto...

A me è piaciuto questo pezzo: http://www.ilriformista.it/stories/Prima%20pagina/274647/